Mutui per negozi ed attività commerciali

I mutui per negozi vengono generalmente richiesti da chi acquista un immobile non per uso abitativo, ma per aprire una attività commerciale.

Solitamente questi mutui sono richiesti da privati e da imprenditori, ma non è escluso che una società possa acquistare un immobile per uso commerciale pur non utilizzandolo come sede per un negozio.

Alcune società infatti sono propense all’acquisto di immobili con la finalità di essere affittati a terzi che a loro volta utilizzeranno l’immobile per una attività commerciale.

Le caratteristiche peculiare di tali mutui sono leggermente differenti rispetto a quelli per l’acquisto della prima casa.

Innanzitutto infatti il mutuo per negozi copre dal 50% sino ad un massimo del 75% del costo dell’immobile che si acquista ed ha inoltre una durata minore, fermandosi a venti anni, contro i trenta dei mutui casa.

I mutui per negozi rientrano in una categoria diversa del diritto rispetto ai mutui casa e sono pertanto trattati in maniera differente; tanto per chiarire, alcune agevolazioni e requisiti previsti per chi acquista la prima casa non sono per ovvi motivi applicabili all’acquisto di un immobile per uso commerciale ma vi sono altre agevolazioni legate al mondo dell’imprenditoria.

Poniamo un esempio pratico, la Comunità Europea stabilisce ogni anno dei fondi per l’imprenditoria (famosi quelli per l’imprenditoria giovanile o femminile), fondi che vengono erogati con termini vantaggiosi per avviare una attività imprenditoriali e che quindi possono essere utilizzati anche per l’acquisto di locali commerciali.

In conclusione, se da una parte i mutui per negozi non offrono vantaggiose formule come quelli per l’acquisto della prima casa, dall’altra è pero vero che esistono particolari agevolazioni legate al mondo dell’imprenditoria.

data 30 aprile 2012 | data 23:12 | data | data Articoli sui Mutui on line