Separazione tra coniugi: chi continua a pagare il mutuo?

separazione-mutuo-cointestatoIn caso di separazione tra coniugi, l’assegnazione della casa coniugale è stabilita innanzitutto per preservare l’interesse dei figli, ai quali viene concessa la possibilità di continuare a risiedere nell’ambiente domestico in cui sono cresciuti. Pertanto, la casa coniugale viene assegnata al genitore affidatario dei figli minori o maggiorenni non economicamente autonomi.

In presenza di un mutuo cointestato gravante sull’immobile, le rate dello stesso continueranno ad essere regolarmente pagate da ambedue i coniugi in base alle quote di comproprietà. Entrambi i soggetti rimangono pertanto obbligati nei confronti dell’istituto bancario.

Nel caso in cui, invece, il mutuo sia stato sottoscritto da uno solo dei due coniugi, egli è tenuto a seguitare a versare le rate del mutuo, anche nel caso in cui l’immobile, di fatto, non gli venga assegnato.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi