Cancellazione ipoteca, in banca non è più gratis

Novità in vista per tutti coloro che intendono stipulare un mutuo, dal 2 gennaio 2011 infatti cancellare l’ipoteca messa a garanzia di un mutuo non sarà più una operazione gratuita.

Lo denunciano alcune associazioni dei consumatori, che hanno notato che il Decreto Bersani, entrato in vigore per snellire procedure come questa, viene ignorato da alcuni istituti di credito.

Questa novità, che va contro chi stipula un’ipoteca, non solo allunga moltissimo i tempi di cancellazione, ma costa qualcosa tra i settecento e gli ottocento euro ai consumatori.

Le associazioni dei consumatori si scagliano contro questa unilaterale manovra che non tutela i consumatori, molte famiglie infatti si sono trovate in grande difficoltà a causa della avversa situazione economica ed hanno richiesto la cancellazione del mutuo e subito, almeno a detta delle associazioni, in molti hanno cominciato ad approfittarne.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi