Mutuo 100% si può rinegoziare?

Con la rinegoziazione del mutuo i clienti hanno la possibilità di ridefinire i termini contrattuali del loro prestito, in altre parole hanno la possibilità di ottenere un tasso migliore di quello che avevano in precedenza oppure possono allungare la durata del mutuo andando a risparmiare qualche soldo sulla rata mensile nel caso si trovino in difficoltà.

La possibilità di rinegoziazione ha dei parametri precise introdotti da recenti regolamenti e può essere richiesta anche per i mutui 100%.

I mutui 100% sono quelli per i quali la banca eroga una somma pari al prezzo intero dell’immobile che il cliente desidera acquistare e sono dunque solitamente più onerosi in termini di interessi nonché più lunghi in quanto a durata delle rate da pagare.

Il cliente ha però anche in caso di simile mutuo la possibilità di rinegoziare i termini oppure di cambiare completamente la banca grazie alla portabilità del mutuo.

Le banche infatti accettano di rinegoziare poiché il cliente ha anche la facoltà di cambiare l’istituto di credito traslocando, è proprio il caso di dirlo, il mutuo.

Le banche mantengono per certi versi il coltello dalla parte del manico poiché cambiare banca significa estinguere il vecchio mutuo ed accenderne un altro, significa perdere i benefici fiscali che si avevano e significa nuove spese istruttorie e quant’altro, insomma conviene sino ad un certo punto ecco perché è sempre bene tentare una rinegoziazione, sopratutto in caso di mutui 100%.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi