Definiti i nuovi tassi usurari del IV trimestre 2014

Il ministero dell’ Economia e delle Finanze ( MEF) ha reso noto i nuovi tassi usurari del IV trimestre 2014, ossia quel  limite periodico nel quale i tassi devono rigorosamente attenersi per non essere appunto considerati usurari. Scopriamo le nuove condizioni sui mutui in vigore dal primo ottobre 2014.

Tassi usurari in vigore dal primo ottobre al 31 dicembre 2014
I nuovi tassi usurari previsti dal Ministero dell’ Economia e delle Finanze (MEF) sono validi dal primo ottobre 2014 al 31 dicembre 2014 e prevedono soglie specifiche da non superare nei mutui italiani. In particolare, i nuovi tassi prevedono una soglia percentuale dell’8,57% per i mutui a tasso variabile e del 10, 06% per i mutui a tasso fisso. Tali valori, inoltre, presentano un trend in discesa rispetto a quanto definito dal Mef nel precedente trimestre, passando rispettivamente da valori precedenti per i mutui a tassi variabile dell’ 8,77% a valori precedenti per i mutui a tasso fisso del 10,38%.

Condizioni per la presenza di un tasso usurario
Ma quando è possibile considerare effettivamente un tasso come usurario? La chiave è nell’osservazione del Taeg, il tasso annuo effettivo globale, se infatti tale valore supera il limite massimo stabilito dal Mef,  il finanziamento viene considerato usurario. Attenzione però all’orizzonte temporale considerato nel mutuo, poiché il suddetto limite non vale solo nelle condizioni del tasso all’accensione del relativo mutuo, ma per tutta la durata del rimborso delle rate previste dallo stesso.

Altre variazioni sulle operazioni di credito e di finanziamento per il IV trimestre del 2014
Vi segnaliamo, infine, delle importanti variazioni promosse anche su altre operazioni di credito e finanziamento, in aggiunta al già citato mutuo. I prestiti personali, ad esempio, non potranno superare la soglia del 19,15%, mentre nel caso di cessione di un quinto non potranno essere superate le soglie del 19,21% ( per importi fino a 5000 euro) e del 18,30% (per importi superiori ai 5000 euro).


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi